Scalfareide #18, di Rocco Albanese

Taglio lentamente piazza del Campo e guardo tutt’intorno quasi esterrefatto. Siena è un gioiello e questa piazza è certamente una delle più belle del mondo. Pioviggina. Siena è un gioiello ma anche una città che porta i segni delle ferite inferte dalla storia recente: nel 2008, l’università che salta in aria a causa di bilanci … Continua a leggere

Scalfareide #17, di Rocco Albanese

Dunque Pisa, nuovamente. L’appuntamento della Signora della Scala era prevedibile, a ben pensarci: e infatti ci penso sorridendo, un po’ trasognato, mentre attraverso piazza dei Cavalieri per raggiungere – guarda caso – il caffè dei Cavalieri. Un bel baretto a due passi dal luogo che da sempre è simbolo della città universitaria, e che da … Continua a leggere

Neruda e Schiele, di Daniela Costanzo

Sete di te m’incalza nelle notti affamate. Tremula mano rossa che si leva fino alla tua vita. Ebbra di sete, pazza di sete, sete di selva riarsa. Sete di metallo ardente, sete di radici avide.

SCALFAREIDE #16, DI ROCCO ALBANESE

Entro nella piazzetta di Santo Spirito e scorgo la Signora al tavolino di un bar che fa angolo. Vado avvicinandomi, sono a Firenze e penso al Bardo: Godi, Fiorenza, poi che se’ sì grande che per mare e per terra batti l’ali, e per lo ‘nferno tuo nome si spande. “Buongiorno, Signora della Scala. Son … Continua a leggere

Exekias e Pavese, di Daniela Costanzo

Per tutti la morte ha uno sguardo. Verrà la morte e avrà i tuoi occhi.

SCALFAREIDE #15, DI ROCCO ALBANESE

Se tutte le strade vi ci portano, non può sorprendere il fatto di ritrovarsi per una seconda volta a Roma con la Signora della Scala. Sono passati due mesi dalla prima volta ed un’estate claustrofobica volge al termine: ogni giorno all’erta, con alti e bassi di tensione provocati dalle scoregge di Silvio Berlusconi e dallo … Continua a leggere

Penna e Turner, di Daniela Costanzo

cercavo una dimora? Il mare, il chiaro mare non mi voltò con la sua luce? Salva era soltanto la malinconia?

SCALFAREIDE #14, DI ROCCO ALBANESE

Questa settimana la domenica è il primo settembre. Domani per tantissimi ricomincia il teatrino della vita urbana e lavorativa: una tragicommedia che può trascinarsi stanca o essere gratificante, nutrire o essere alienante. Ma domani. Oggi è l’ultima domenica estiva, e Bologna è assolata ed assonnata, ancora a tarda mattinata. Bologna: questa città è stata – più … Continua a leggere

Bernini e Hikmet, di Daniela Costanzo

  … e tra noi il tempo è di cent’anni di cent’anni la strada e da cent’anni nella penombra corro dietro a te.