Nodi: Noia, di Attilio Meliadò

(Denudamento dell’esistenza preoccupata) Il fatto che la Noia, paradossalmente, a differenza di altri stati affettivi, quali l’ansia e la depressione, sia rimasta ai margini della riflessione psicopatologica e non sia assurta perciò a dignità di categoria clinico-nosologica, si giustifica forse semplicemente perché – come afferma Valéry – “la Noia non ha altra sostanza che la … Continua a leggere

P1, P2, P3 e la Pizia (quattro immagini con sommario, parte quarta)

Come P1, P2 e P3 sono ammessi alla presenza della Pizia, e le espongono il loro problema. Come la Pizia inganna lo spirito Beffardo imprigionato nello specchio della sua camera da letto, estorcendogli un responso. Come l’oracolo, seguendo le sue inesplicabili vie, funziona!

P1, P2, P3 e la Pizia (quattro immagini con sommario, parte terza)

Come P1 e P2 trovano P3 già immerso in pensieri scuri come la notte. Come in men che non si dica P1, P2 e P3 sono catturati nella pania dell’insolubile dilemma che, sorprendentemente, li riguarda tutti. Come P1, P2 e P3 decidono di interpellare la Pizia.

P1, P2, P3 e la Pizia (quattro immagini con sommario, parte seconda)

Come P1 P2 parlano a lungo del pensiero fisso di P1. Come P2 si sente presto invischiato nella spirale dei pensieri di P1. Come alla fine P1 e P2 si trovano inspiegabilmente coinvolti nella stessa penosa condizione. Come P1 e P2 concordano nell’interpellare P3, che li sciolga da tanto doloroso pensare.

P1, P2, P3 e la Pizia (quattro immagini con sommario, parte prima)

Come P1 viene all’improvviso attanagliato da un dubbio feroce. Come il dubbio si ingigantisce poco a poco fino a divenire questione di vitale importanza. Come P1, tormentato ormai da un pensiero fisso, spera di trovare una soluzione insieme a P2.

Nodi:Distacco, di Attilio Meliadò

(pathos della distanza e amor della vita) Forse solo una civiltà che ha perso la giusta misura nei confronti dell’impermanenza dell’esistenza, dell’irreparabile ed infinito dileguare di ogni cosa nel tempo, può far assurgere l’ “amor della vita” a martellante valore da esaltare, come se tale amore fosse un prodotto che si dà a vendere o … Continua a leggere