SINESTESIA DI UN AMORE (LA PROFEZIA DI NERUDA), di Daniela Costanzo

Per anni aveva tenuto quel foglio in una cornice opalina (Ho fame della tua bocca, della tua voce). Un luogo non troppo esposto, ma abbastanza vicino al suo cuore, per ricordarsi della spietata obliquità del desiderio (Non mi sostiene il pane, l’alba mi sconvolge). Poi, dopo un trasloco, la cornice era finita in una scatola, … Continua a leggere